Bet Shield Calculator

Come coprire le puntate al betting online

A cosa serve coprire le puntate al betting online?

In gergo tecnico coprire una puntata vuol dire fare una seconda puntata, detta appunto ‘puntata di copertura’, che in qualche modo permette di recuperare l’importo scommesso nel caso non indovinassi il risultato principale su cui hai puntato.

Viene anche definita puntata ‘paracadute’ e solitamente si applica per coprire il pareggio nel caso in cui la squadra di casa su cui hai puntato come favorita non vince l’incontro, magari subendo il pareggio proprio nei minuti di recupero.


Perchè coprire le puntate al betting online?

Bella domanda. In effetti se già hai puntato una somma sulla vittoria in casa della Juventus a quota 1,60 contro ad esempio una squadra di media o bassa classifica, perché mai dovresti sacrificare una ulteriore quota della già contenuta vincita che eventualmente conseguiresti?

Se infatti la vittoria della Juventus è quotata a 1,60 applicando la formula per coprire il pareggio di cui ti ho già parlato ► qui – che immaginiamo essere quotato 3,6 – se la tua puntata principale è ad esempio 50 euro, dovresti puntare ulteriori 19,23 euro per coprirti in caso di pareggio, ovvero se malauguratamente la Juventus pareggia anziché vincere, tu recuperi sia i 50 euro della main bet (puntata principale) che i 19,23 euro della cover bet (puntata di copertura), ed ovviamente non vinci nulla.

Se al contrario vinci la puntata principale, comunque dalla vincita devi sottrarre il costo sostenuto per coprire il pareggio e potresti anche pensare che forse, senza complicarsi troppo la vita, basterebbe puntare la doppia chance 1-X a quota 1,11 e non pensarci più.

Premesso che la matematica non è un’opinione e che se tiri la coperta da un lato sistematicamente si accorcia dall’altro, se la tua strategia di puntata è basata sul risultato singolo e sei bravo in queste previsioni, allora proteggere la tua puntata sicuramente ti garantirebbe un ritorno dell’investimento maggiore in caso di vincita rispetto alla classica puntata sulla doppia chance.

Grazie a questo software per il betting online che non a caso ho intitolato Bet Shield, potrai ricavare al volo tutta una serie di dati per prendere la migliore decisione possibile e coprire al meglio le tue puntate al betting online.


Usare Bet Shield per coprire le puntate online

Vediamo subito come utilizzare questo software per il betting online: nei campi Match Odds devi inserire le quote che il bookmaker offre per i risultati finali 1-X-2.

Nei campi sotto devi selezionare la Main Bet (puntata principale intesa come segno 1-X-2) e la Shield Bet (puntata di copertura) e subito a seguire va inserito l’importo che intendi puntare sulla Main Bet (in figura ho simulato 10 unità).

Premendo il pulsante Calc vedrai subito quanto puntare sulla Shield Bet per coprirti in caso di esito non vincente della tua Main Bet.

Nel pannello delle Statistiche trovi invece:

►Total Bet % Coverage: sarebbe la percentuale di probabilità che stai complessivamente coprendo con le tue puntate; nell’esempio sopra sarebbe il 58% del segno 1 (Main Bet) più il 25% del segno X, per un totale dell’83% dei possibili casi.

Queste percentuali Bet Shield le calcola al netto della tassa applicata dal bookmaker, dovrebbero quindi rappresentare le reali probabilità degli eventi.

►Net Units gain: quante unità incassi se vinci la Main Bet.

►Net% gain: come sopra, ma espresso in valore percentuale.

►Net Units loss/gain: equivale a quanto incassi o perdi se vinci la Shied Bet; tale valore dovrebbe essere sempre più o meno uguale a zero, perché di fatto se vinci la bet secondaria non vinci o perdi nulla.

Grazie a Bet Shield potrai dunque gestire al meglio le tue puntate con copertura e, perché no, anche decidere di coprire puntate diverse dal pareggio, se infatti anziché puntare sul segno 1 e coprirti sul segno X vuoi cambiare l’ordine dei fattori, ti accorgerai che… il risultato cambia!

Immagina ad esempio (stesso incontro di prima) di voler puntare sul segno X e coprirti sul segno 1, come vedi Bet Shield ti mostra come la puntata di copertura sia decisamente più alta (16,39 unità contro le 3,57 del caso precedente), ma anche la resa cambia notevolmente, passando dal 18,64% al 43,99%!


Battere il banco con Bet Shield

Come usare al meglio questo software per il betting online? Non mi permetto di dirti come giocare, posso solo dirti quello che farei io: come ho già scritto ► in questo post, in assenza di un reale vantaggio e considerato l’orizzonte temporale in cui ci muoviamo (short time), l’unico modo per arrecare davvero danni al banco, è giocare con le progressioni in vincita.

Non importa quale sia la selezione, l’importante è giocare eventi con altissima probabilità e rimettere in gioco ad ogni colpo tutta la posta fino al raggiungimento di un determinato obbiettivo (stop win).

Grazie a Bet Shield puoi anche calcolare le tue puntate nel corso della partita (puntate live); entra in gioco ad esempio quando vedi che riesci a coprire oltre il 90% delle probabilità (Total Bet Coverage) pur mantenendo un ‘Net % gain’ maggiore di zero e ripeti il tutto finché non raddoppi l’importo della puntata iniziale o un target che ti sei prefissato.

Questa è una strategia che prevede molti piccoli passi, ma ti assicuro che tutto sommato è abbastanza divertente e dopo tutto non dimenticare mai che un milione di euro è formato da 100 milioni di centesimi! (che per la cronaca corrispondono esattamente a 230 tonnellate di ferraglia).

Vuoi vederlo in azione? Ecco il video ufficiale su ► YouTube.