Money Trip

La martingala

Come avrai già capito il nuovo software per la roulette Money Trip si basa concettualmente sulla madre di tutte le manovre finanziarie per vincere alla roulette, ovvero la martingala.

La martingala fa parte di una classe di strategie utilizzate nel gioco d’azzardo che hanno avuto origine e hanno visto la loro maggiore diffusione nella Francia del XVIII secolo.

La più semplice di queste strategie, appunto la martingala, fu ideata per un gioco molto simile al testa o croce con una moneta, che prevedeva la vincita della scommessa in caso di testa e la perdita in caso di croce.

La martingala prevede che il giocatore raddoppi la puntata dopo ogni perdita, in modo tale che la prima vincita recuperi tutte le perdite precedenti più una vincita pari alla puntata originale.

Supponendo che un giocatore abbia disponibilità di capitale infinita, quindi sia sempre in grado di coprire la puntata successiva in caso di perdita, sarebbe possibile confermare l’infallibilità di questa strategia, dato che presto o tardi uscirà necessariamente testa, o Rosso ad esempio se consideriamo il gioco della Roulette.

Tuttavia nella realtà nessun giocatore possiede normalmente una tale disponibilità economica per far fronte alla crescita esponenziale della puntata in caso di molti spin persi consecutivamente ed a questo bisogna anche aggiungere i limiti alle puntate previsti da tutti i casinò del mondo, sia reali che online.


La manovra perfetta

Sebbene sia un dato di fatto che la martingala porti alla rovina il giocatore per le motivazioni di cui prima, è anche vero che è l’unico sistema che in assenza di limiti di capitale o di puntata è stato riconosciuto essere vincente al 100%.

Prima di ideare il nuovo software per la roulette Money Trip mi sono chiesto: è possibile impostare un metodo di gioco che si basi sugli stessi principi della martingala e che non subisca le limitazioni di capitale o di puntata?

Effettivamente la chiave (o almeno una delle possibili chiavi) per vincere costantemente alla roulette sarebbe quella di rendere giocabile una martingala da 25 o 26 colpi.

Ma cosa si intende per rendere giocabile una martingala?

Una cosa davvero importante che ho imparato in questi anni di programmazione, è che per provare davvero a vincere bisogna prima capire perché si perde.

Con la martingala si perde principalmente per 3 motivi:

► 1.l’indipendenza dei singoli spin alla roulette (elemento quasi sempre ignorato dal giocatore);

► 2.i limiti di puntata del casinò;

► 3.il limite del capitale del giocatore.

Partendo dall’analisi di questi tre semplici ma invalicabili limiti, ho impostato Money Trip come una sorta di Navigatore Gps, che partendo da una base iniziale (il bankroll per una singola sessione di gioco), guidi virtualmente il giocatore verso la destinazione finale, ovvero la vincita desiderata.

  


Il Viaggio verso la vittoria

Prima di spiegare come si usa Money Trip, vi spiego su che concetti si basa: in pratica quando giochiamo una martingala non facciamo altro che raddoppiare la puntata ad ogni spin perso, finché non vinciamo l’unità base della scommessa.

Analizzando singolarmente gli spin alla roulette, possiamo vedere che sono tutte singole scommesse con probabilità del 50% circa (48,65% per l’esattezza) e sono tra di loro indipendenti (punto 1 dell’elenco di prima), nel senso che non possiamo avere alcuna informazione utile dai risultati passati per impostare le nostre puntate successive.

Bene, mi sono dunque chiesto: esistono altre puntate alla roulette che hanno le stesse percentuali di vincita del 50% circa, ma che non si esauriscano con un singolo colpo che porta al raddoppio della puntata?

La risposta è si, perché se ad esempio decidiamo di giocare a massa pari (flat bet) per 37 spin puntando sempre sul Rosso, la percentuale di probabilità di vincere “almeno” 18 spin non è del 50%, ma del 56%!

Questa ed altre possibili combinazioni le potete verificare anche voi, utilizzando il software free ►Turbo Bet Calc.

Come prima cosa ho quindi sostituito nel mio ragionamento la singola puntata con frequenza di sortita del 48,65% con una serie di puntate, che complessivamente hanno una frequenza decisamente superiore al 50%.

Money Trip è quindi impostato per vincere una somma decisa dal giocatore, quando si verifica la condizione che vengono vinte X scommesse in Y spin.

Non confondete la logica utilizzata con il noto metodo di calcolo Masaniello, sicuramente le analogie sono molte, ma in Money Trip la puntata è indipendente dal capitale in gioco, così come lo è la  singola puntata.


Money Trip: il Software

Sul nostro ► canale video troverete sicuramente alcuni video che illustrano come pilotare la nostra partita per giungere alla vittoria desiderata, partiamo comunque dalle opzioni di base per capire come sfruttare al meglio questo fantastico strumento a nostra disposizione.

Una volta aperto, Money Trip si presenta con una grafica in vero stile navigatore gps, dove sulla sinistra del cruscotto troviamo le impostazioni di base del viaggio, mentre sulla destra ci sono le informazioni vitali per raggiungere la vincita desiderata.

Partiamo subito col pannello di sinistra: nel campo Spins (modificabile) è già impostato il valore 37, che equivale ad un ciclo completo dei numeri della roulette, che sono appunto 37.

Il campo Left indica (quindi non si può variare) il numero si spin che restano alla fine del ciclo e quindi ovviamente diminuisce di 1 ad ogni puntata.

Nel campo Unit Value dobbiamo inserire il valore della nostra puntata base, che può essere 1 euro (quindi lasciamo 1), oppure 5 euro (quindi bisogna inserire il valore 5).

Il pulsante blu subito a destra (quello con la moneta) serve ad aggiungere le unità che vogliamo vincere alla casella Target (nel pannello di destra), sarebbe in pratica la destinazione finale del nostro viaggio, ovvero la vincita che vogliamo raggiungere.

Se voglio quindi vincere 10 euro giocando con unità base di 1 euro, inserirò il valore 1 nel campo Unit Value e premerà dieci volte il pulsante blu per incrementare il valore da vincere e che vedrò riportato in Target sulla destra.

Nel campo Bet Min inserirò la puntata minima consentita al tavolo a cui sto giocando (serve per calcolare gli arrotondamenti delle puntate) e nel campo Bet Max inserirò non il massimale del tavolo, ma la puntata massima che io decido di effettuare.

Impostare una puntata massima come vedrete è fondamentale, primo perché in qualche modo proviamo a stare ben lontani dal limite imposto dal casinò (che magari è molto più alto, ma comunque più si alza la puntata al singolo colpo e peggio è, perché essendo i singoli colpi indipendenti, nel breve periodo può capitarci davvero di tutto), secondo perché, come vedrete, se la puntata è in prossimità del nostro limite, vuol dire che la sessione sta andando male e quindi il nostro navigatore ci avvisa del pericolo, proponendoci 3 possibili opzioni di gioco che vedremo meglio più avanti.

Ovviamente non si può giocare con unità base 5 euro ed inserire una puntata massima di 7,5 euro (nei primi test io l’ho fatto ed infatti sono andato fuori strada dopo qualche curva pericolosa), diciamo che un buon rapporto per la puntata massima è 10 volte l’unità base, così come un Target realistico deve essere impostato al 50% del bankroll, che quindi a sua volta deve essere almeno il doppio del Target.

Se quindi vogliamo realisticamente provare a vincere ad esempio 25 euro, per il nostro viaggio abbiamo bisogno di un bankroll di 50 euro, di giocare con unità 0,5 euro ed inserire Bet Max 5 euro (cioè dieci volte l’unità base).

   

Proseguiamo con l’analisi del pannello di sinistra: Chance Selector serve a selezionare il tipo di attacco che vogliamo condurre.

Se ad esempio il nostro primo tentativo di vincere 18 colpi su 37 fallisce perché abbiamo raggiunto la puntata massima o esaurito i 37 spin, oppure più semplicemente decidiamo noi che è meglio cambiare attacco perché il valore Win% sulla destra è prossimo allo zero (questo valore serve a capire come siamo messi durante il viaggio, in pratica è la nostra reale percentuale di possibilità di vincere i colpi restanti per raggiungere l’obbiettivo), possiamo decidere di cambiare strategie ed iniziare una nuova tranche di 37 spin sulle chance semplici, oppure cambiare completamente gioco e passare a puntare sulle dozzine, sestine o una della altre opzioni disponibili.

Qualunque opzione sceglierò, sarà comunque un evento con probabilità vicina al 60% e quindi non può farsi attendere a lungo!

In pratica la nostra strategia si può sintetizzare così: cerco di giocare quante più tranche possibili cercando di mantenere la puntata al di sotto del Bet Max, finché incontro una sessione favorevole (che statisticamente è più frequente di quelle avverse) che mi fa chiudere la partita.

Questo è un gioco di pazienza, mediamente per arrivare al traguardo ci vogliono almeno 3 sessioni e quindi circa 1 ora di gioco quando va bene, ecco perché è importante fare molte prove (solo alle roulette live ovviamente) per capire al meglio tutti possibili interventi che può fare il giocatore per raggiungere il suo traguardo.

Ogni volta che viene avviata una nuova tranche bisogna premere il pulsante Star, questo serve a calcolare il numero di spin e di colpi vinti che servono per realizzare un evento con probabilità maggiore del 50%.

Se come attacco ad esempio volete selezionare le dozzine o le colonne, premendo il pulsante Star vedrete che verrà generato un percorso di gioco che per 37 spin ha una probabilità del 44% e questo non va bene, per rimediare inserite 50 invece di 37 nel campo Spins e premete sulla Stella, vedrete che la probabilità salirà ad un ottimale 58%, con 16 colpi da vincere in 50 spin.

Ad ogni colpo vinto o perso bisogna ovviamente cliccare sui pulsanti Win e Lost, mentre nel campo RNG Tip abbiamo un suggerimento random per le nostre possibili puntate.

Ovviamente non è un oracolo, però io lo uso sempre perché l’ho impostato in modo tale da suggerire una puntata a caso, ma di cambiare solo quando si perde una puntata.

In questo modo si sfruttano in pieno eventuali filotti di colpi vinti consecutivi e se guardate il video di presentazione di Money Trip sul ► canale video questa opzione si è rivelata una vera manna, soprattutto al terzo attacco sulle dozzine/colonne.

Nel pannello di destra infine troviamo:

►Stake: il saldo del nostro bankroll (parte sempre da zero all’inizio del viaggio);

►Target: quanto dobbiamo ancora vincere rispetto all’obbiettivo finale (diminuisce mentre vinciamo ed aumenta quando perdiamo);

►Hits: il numero di colpi da vincere per raggiungere il traguardo;

►Win%: la nostra probabilità di arrivare al traguardo nella tranche corrente;

►Next Bet: l’importo da puntare allo spin successivo.


Consigli finali

Se volete imparare a guidare al meglio il vostro bolide e portarlo sempre più spesso a destinazione ricordate che:

Non bisogna avere fretta, non iniziate una sessione di gioco se non avete almeno un paio di ore a vostra disposizione, fate finta di dover fare davvero 200 chilometri in auto con condizioni meteo imprevedibili, dovete quindi imparare a guidare con cautela sul bagnato, a mettere le catene quando nevica ed a premere forte sull’acceleratore quando finalmente esce il sole.

Ogni volta (e capita spesso) che si raggiunge la Bet Max ci sono 3 possibili opzioni: 1 iniziare una nuova sessione puntando la stessa chance, 2 iniziare una nuova sessione cambiando chance, 3 iniziare una nuova sessione aumentando il numero di spin da giocare.

Tutte queste opzioni hanno un solo unico e fondamentale obbiettivo: abbassare la puntata di partenza.

E’ quindi compito del giocatore capire la fase che sta attraversando ed adottare (o almeno provarci) la strategia migliore per proseguire il proprio viaggio verso il meritato traguardo.

Vi consiglio vivamente, dopo aver letto bene tutto il post, di guardare anche il video su nostro ► canale, la sessione affrontata nel video rende sicuramente meglio con i fatti quello che io ho provato a descrivere qui a parole.


Buon divertimento con Money Trip e non dimenticate di iscrivervi al canale Telegram se volete leggere in anteprima tutte le novità in programma.